Rifugio Portia (1328 m)

arrivo rifugio portia
Capienza:
8

 

Val Casternone
Comune di Val della Torre - Colle Portia
No
ANA Gruppo Val della Torre, via della Torre, 21 - 10040 Val della Torre (TO)
Tel. +39-0119680641
No
    Non gestito
Collocazione ambientale:
Il rifugio si trova presso il Colle della Portia, valico escursionistico che mette in comunicazione la Val Casternone con la Val di Viù (Valli di Lanzo). Poco a nord si trova il Colle del Lys, valico stradale tra la Val di Viù e la Bassa Valle di Susa. L'ambiente è caratterizzato da una vegetazione scarsa, tipica di questi aridi rilievi montuosi appartenenti al Massiccio Ultrabasico di Lanzo. Vasto panorama sulla Val Ceronda con il Monte Musinè e, nelle giornate più limpide, su Torino.
Notizie storiche:
In origine dove ora sorge il rifugio si trovava una arcaica struttura di ricovero (detta localmente sosta) posta lungo il cammino che collegava la frazione Richiaglio di Viù con Val della Torre, un itinerario spesso percorso dagli abitanti di Richiaglio per raggiungere il mercato di Val della Torre, dove barattavano i prodotti d'alpeggio con altri beni alimentari non disponibili in montagna. La sosta venne eretta nel 1870 da Andrea Rigoletti, addossandosi ad un preesistente pilone votivo. Nel 1993 furono completati i lavori di costruzione dell'attuale rifugio ad opera del Gruppo Val della Torre ANA (Associazione Nazionale Alpini), lavori realizzati ispirandosi alle forme e ai materiali del vecchio ricovero.

Apertura:
Sempre aperto.


Gestione:
Non gestito.


Accesso estivo ed invernale:

  • Dal Colle del Lys (1311 m) con strada interpoderale e sentiero, difficoltà T, tempo 1h.
  • Da Mulino di Punta (frazione di Val della Torre - 547 m), con sentiero, difficoltà E, tempo 2h.

Eventi ed altro:
Ogni anno, l'ultima domenica di giugno, anniversario dell'inaugurazione del rifugio con pranzo a base di specialità alpine.
Acqua sorgiva a 30 m (possibile mancanza per il gelo nel periodo invernale).


Gite escursionistiche con partenza dal rifugio:

  • Monte Colombano (1658 m) per il Colle Lunella (1359 m), difficoltà T, tempo 1h 30'.
  • Monte Musinè (1150 m) per il Santuario della Madonna della Bassa (1157 m), difficoltà EE, tempo 6h.
  • Escursioni invernali con racchette da neve.