Calendario escursioni 2016

Home 

Le sezioni


Ala di Stura

Caselle

Chivasso

  Ciriè

Cuorgnè

Forno

Ivrea

Lanzo

Leinì

Pino Torinese

Rivarolo

Venaria

Volpiano


  I Rifugi


  I Libri


Dove siamo

28 gennaio - Escursione alla Ville dei laghi - La Mandria
Facile escursione in bicicletta all’interno del Parco della Mandria per visitare, accompagnati da un guardia parco, la Villa dei Laghi edificata nel 1860 in una zona lacustre da cui prende il nome. Partenza da Cascina Oslera.
Iscrizione entro mercoledì 13 gennaio fino a 25 posti, dopodiché devono esserci almeno altri 15 iscritti.
Costi: Per accompagnamento € 15, noleggio bicicletta per muoversi nel parco 3 o 4 €
Resp. Valter Dibari (Tel. 3477844147) sezione di Ivrea.

07 febbraio - Carnevale di Ivrea
Il carnevale di Ivrea incuriosisce molto i forestieri ma mette loro qualche timore, ci avvicineremo seguendo la parte storica e i suoi personaggi, vedremo la battaglia in tutta sicurezza.
Portare scarponcini alti per camminare nelle zone di battaglia, attenzione il selciato stradale può essere scivoloso, basta fare attenzione. Indumenti vecchi per gli spruzzi d’arancio, seguire le indicazioni quando passano i carri in battaglia. COPRICAPO ROSSO (ASSOLUTAMENTE). I non residenti debbono pagare una quota di euro 6.
Resp. Valter Dibari (Tel. 3477844147) sezione di Ivrea.

25 febbraio - Escursione San Mauro - Superga (670 m) - Collina Torinese
Si ripropone la prima escursione fatta dal gruppo del giovedì dell’intersezionale nel lontano marzo del 2004: dalle rive del Po a San Mauro si raggiunge la Basilica di Superga percorrendo i bei sentieri della Collina Torinese.
È anche il modo migliore per ricordare chi la aveva proposta allora e adesso ci ha lasciato: Pierangelo Berruti.
Partenza da San Mauro (205 m)
Resp. Bruno Rebora (Tel. 3391930136) e D. Ferraris (Tel. 3334117014) sezione di Chivasso

17 marzo -  Escursione al Monte Musiné (1150 m)
Itinerario poco conosciuto per salire al Monte Musinè, che è la prima altura situata all’imbocco della Valle Casternone. Partendo dalla frazione Grange  di Brione (Valdellatorre) seguendo una serie di piloni votivi si giunge al Monte Calvo dove sorge la Cappella della Sacra Famiglia, si passa sopra le ex miniere di magnesite di Casellette per arrivare prima al Pian della Ffeja  e poi al Pian della Cisterna e infine alla monumentale Croce eretta nel 1900. Punto panoramico.
Partenza da Grange di Brione (350 m)
Resp. Beppe Martino  (Tel. 3387582737) e Meo Rapelli  (Tel. 3491338203) Sez. Cuorgnè

28 aprile - Escursione a San Bernardo di Sparone (1600 m)
Escursione al Santuario di San Bernardo di Sparone, camminando fra i boschi alla ricerca di antiche borgate, sprazzi della leggenda di re Arduino, curiosità architettoniche, sino a giungere ai pascoli aperti in alta quota, dove lo sguardo può spaziare sulle vette del massiccio del Gran Paradiso.
Partenza da Sparone (600 m)
Resp. Cecilia Genisio (Tel. 3474942938) sez. Forno e Beppe Martino (Tel. 3387582737) sez. Cuorgnè

26 maggio - Sentiero delle Voute
Il Sentiero delle Voute è un sito preistorico e cioè una grotta ampia dove, scavi archeologici hanno accertato la presenza di un insediamento dell’Età del Rame.
Con partenza dall’interessante Orrido di Foresto, si raggiunge il Truc San Martino,  punto panoramico d’eccellenza sulla bassa  valle di Susa, in particolare sul boscoso versante nord del Parco Orsiera Rocciavrè.
Partenza da Foresto (450 m). Quota massima raggiunta Truc San Martino (875 m).
Resp. M. Garbin (Tel. 3389440565) e Elvezio Bravo (Tel. 3386400026) sez Venaria

23 giugno - Escursione a Becca d'Aver (2470 m) e Cima Longhede (2415 M)
Una bella escursione che in poco tempo ci porta su di un balcone privilegiato per scoprire le montagne che circondano la Valle d'Aosta. Dalle vette delle due montagne il panorama è eccezionale: Cervino, Monte Rosa, Becca di Luseney, l'Emilius e la Grivola. 
Partenza da Torgnon (1800 m)
Resp. Bruno Rebora (Tel. 3391930136) e D. Ferraris (Tel. 3334117014) sez. Chivasso

22/25 luglio - Trekking nelle Orobie
Le Alpi Orobie sono situate in Lombardia, principalmente in provincia di Bergamo e sono comprese tra la Valsassina (Lecco) a ovest, la Valcamonica (Brescia) a est e la Valtellina (Sondrio) a nord.
Percorso da rifugio a rifugio su un tratto di un famoso sentiero in quota.
Il  programma dettagliato del percorso è ancora da definire.
Resp. Bruno Rebora (Tel. 3391930136) e D. Ferraris (Tel. 3334117014) sez. Chivasso

28 luglio - Escursione al Colle della Crocetta (2640 m) e al Colle della Fertà (2723 m) da Ceresole
I due colli si trovano sullo spartiacque che divide le Valli di Lanzo dalla Valle dell’Orco.
Tra le tante bellissime escursioni nell’alta Valle dell’Orco, vi è quella che partendo da Ceresole Reale raggiunge il Colle della Crocetta da dove lo sguardo può spaziare su panorami incomparabili: si intravede il lago di Ceresole incastonato nel fondovalle mille metri più in basso, le frastagliate e severe creste delle Levanne, i poderosi contrafforti che ci separano dalla Francia, la vasta prateria alpina che colora di verde l’intera zona del Nivolet, e poi davanti a noi i maestosi giganti alpini quali il Courmaon, la Cuccagna, la Becca di Monciair, il Ciarforon, la Tresenda e il maestoso massiccio del Gran Paradiso e, voltando le spalle al versante canavesano si apre sotto di noi la Val Grande di Lanzo.
Partenza da Ceresole Reale (1585 m)
Resp. Valter Dibari (Tel. 3477844147) sez. Ivrea e Ivo Reano (Tel. 3455039993) sez.Lanzo

25 agosto - Giro dei laghi della Civetta e Colle Ferauda (3026 m)
Escursione nel Parco del Gran Paradiso nei pressi del Colle del Nivolet che ci porta a percorrere il giro dei laghi in oggetto, partendo da una quota di circa 2470 m, per arrivare ai 2800 m, nei pressi del lago Gias di Beu.
Il giro, così composto, non presenta grandi dislivelli ma uno sviluppo di circa 10 km. I più volenterosi lo possono integrare con la salita, dal lago grande di Comba, al colle di Ferauda, da dove si possono vedere i resti del ghiacciaio di Punta Fourà.
Partenza dalla strada del Nivolet (2470 m)
Resp Silvano Colbertaldo (Tel. 012327539) sez. Lanzo

25 settembre - Tour e salita al Monte Soglio (1971 m)
In occasione del 66° anno di fondazione la sezione di Forno Canavese organizza un’escursione ad anello con salita al Monte Soglio 1971 m.  Con partenza dalla frazione Milani, si  arriva alla Cappella del Bandito. Di qui al Colle Matteo,  Alpe Soglia e infine la panoramica vetta, una delle più classiche delle Prealpi Canavesane. La discesa sarà per altro itinerario.
Partenza dal Santuario di Milani (990 m)
Resp. F. Pescetto (Tel. 3287168281), G. Vaulato (Tel. 3350092306), F. Bruna (Tel. 3332609424) e Cecilia Genisio (Tel. 3474942938) sez. Forno

29 settembre - Escursione al Colle Larissa (2584 m)
Escursione che ci porta ad immergersi totalmente nel Parco del Gran Paradiso ammirando i diversi scorci che la Valle Soana offre: fiumi, cascatelle, prati, colli erbosi, monti rocciosi e cime innevate. Purtroppo la veduta dal colle sul Cervino e sul Monte Rosa è offuscata da tralicci e cavi che deturpano il paesaggio in maniera orribile.
Partenza da Piamprato (1550 m)
Resp. A. Bettinsoli (Tel. 3458745832) e D. Bertotti (Tel. 3470172527) sez. Rivarolo

27 ottobre - Giro ad anello nel Vallone dei Tornetti
Escursione ad anello nello splendido Vallone dei Tornetti che, passando per la bella borgata della Balma di Viù (1175 m), ci porta sino al Colle Toino (1475 m) per ridiscendere alle Grange della Balma (1333 m) e ritornare ai Tornetti di Viù (1151 m).
Lunghezza intero anello 11 Km, dislivello in salita 600 m circa, tempo di percorrenza 5 h
Partenza dai Tornetti di Viù (1151 m)
Resp. Bruno Visca (Tel. 3497336929) sez. Lanzo e Franco Guglielmotto (Tel. 3389682333) sottosezione di Viù

24 novembre - Escursione alla Madonna della Bassa (1150 m)
È un piccolo santuario dedicato alla Vergine Addolorata.  L'edificio religioso è situato in corrispondenza di un colle ("bassa" in dialetto locale).  Gli edifici del complesso religioso furono utilizzati durante la resistenza come  quartier generale per i partigiani che operavano nella zona. Da una decina di anni la zona a monte della strada di accesso al santuario è stata inclusa nel Parco di interesse naturale del Colle del Lys.
Partenza dal Colle del Lys (1310 m)
Resp. Ivo Reano (Tel. 3455039993) sez. Lanzo e Franco Guglielmotto (Tel.
3389682333) sottosezione di Viù

15 dicembre - Escursione Pessinetto frazione Losa - Sant'Ignazio (970 m)
Facile escursione che percorre il “Sentiero dei Pellegrini” e ci porta al Santuario di Sant’Ignazio, adottato dal FAI.
Dislivello 350 m, tempo di salita 1h 30 min
Partenza dalla frazione Losa di Pessinetto (557 m)
Resp. Bruno Visca (Tel. 3497336929) sez. Lanzo